Voglia di cazzo

Voglia di cazzo

Talvolta, gli uomini e le donne, etero, gay o bisex che siano, vengono colti da un’irrefrenabile voglia di cazzo. Una specie di “fame chimica”. Può essere provocata da droga o alcool.

Parlo di “fame chimica” perché è la stessa voglia di “mangiare”, qualunque cosa di commestibile si riesca a trovare in dispensa, dopo una canna. Anche schifosi sottaceti scaduti.
In alcuni non crea conflitti, tuttavia, per chi si ritiene uomo etero o donna lesbica, la cosa provoca enormi problemi esistenziali.

Non importa se il cazzo sia enorme, eretto o moscio. Basta che ci sia un pezzo di carne da succhiare. Anzi, molte persone preferiscono fare il pompino ad un cazzo ancora moscio, perché amano sentirlo crescere e diventare duro nella loro bocca. È una conferma della propria bravura nel succhiare i cazzi. La “fame chimica del cazzo” non guarda in faccia a nessuno: belli, brutti, giovani, anziani, muscolosi o con la panza, l’importante è che abbiano un cazzo.

cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto
cazzo foto


Torna su!

Tags: Cazzi, Testicoli