Cazzi, grossi e duri, fuggono dalle mutande

Cazzi, grossi e duri, fuggono dalle mutande

Anche se non siete dei superdotati, quante volte, il vostro cazzo, magari ancora moscio, ha tentato la fuga? Capita spesso nei luoghi più inopportuni, sicuramente poco eccitanti, tipo durante la messa della domenica.

Forse non tutti voi seguite le News, ma. in questi giorni. si sta parlando molto di un gruppo di scienziati italiani che ha dimostrato che le piante provano emozioni, comunicano ed instaurano rapporti sociali. Ad esempio avvertendo i loro “amici” verdi dell’imminente attacco di afidi. Credete che un cazzo sia meno intelligente di un cavolfiore o di uno zucchino?

In realtà, malgrado i “poteri forti” e gli “eurocrati” continuino ad occultare i risultati di queste ricerche del cazzo. Anche “lui”, soprattutto se grosso, possiede una forma d’intelligenza autonoma dal cervello del maschio con cui convive. Non è il cervello umano a comunicare al cazzo di diventare duro e grosso: è il cazzo che decide!
Lui (il cazzo) ha bisogno di respirare per poter trombare, eppure, per fatti legati alla moda e alle convenzioni sociali, viene spesso costretto in slip striminziti, boxer acrilici, che non gli permettono una boccata d’aria. Per questo, appena gli è possibile, soprattutto nelle situazioni in cui gli prestate poca attenzione, fugge dalla sua “prigione”.

cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi
cazzi grossi


Torna su!

Tags: Cazzi, Amatoriale